Training Autogeno

 A CHE COSA SERVE IL TRAINING AUTOGENO?

Il training autogeno è una tecnica di rilassamento inventata dal Dr. Schultz negli anni ‘30.

Il merito del Dottore è stato quello di creare un metodo, costituito da una serie di esercizi facili da imparare, che favorisce il riequilibrio delle funzioni del corpo e l’acquisizione di una maggiore capacità di autocontrollo.

Gli esercizi si focalizzano sulle sensazioni di calma, di pesantezza, di calore e sulle sensazioni provenienti da diverse parti del corpo.

Permette di acquisire la capacità di rilassarsi in qualsiasi momento e di sperimentare un discreto auto-controllo sulle funzioni “involontarie” del proprio organismo come il respiro, il battito cardiaco e le funzioni degli organi addominali.

SASSI-AL-TRAMONTO

Il training autogeno può essere praticato da chiunque: adulti, giovani ed anche sportivi.

Permette di:

migliorare l’autoregolazione delle funzioni dell’apparato gastrointestinale, la circolazione periferica e assestare i valori pressori;

aumentare il propio benessere psico-fisico, nei casi in cui siano presenti stanchezza, insonnia, irritabilità, insicurezza ed ANSIA.

Nei GIOVANI, in particolare, può essere utile per:

migliorare la capacità di memorizzazione e concentrazione,

lavorare su paure, timidezza e sui

problemi interpersonali e legati alle sostanze come stupefacenti, nicotina, alcool.

Ad uno SPORTIVO, può permettere di:

controllare maggiormente il tono muscolare, l’emotività e l’ansia pre-agonistica,

padroneggiare e dosare lo sforzo,

recuperare velocemente le energie,

porsi obiettivi raggiungibili aumentando la fiducia nelle proprie possibilità.

In conclusione, il training autogeno non viene utilizzato solo quando sono presenti disturbi di natura psicosomatico e psicologica, ma può essere uno strumento utilizzabile da tutti.  É una risorsa importante per chiunque voglia dedicare del tempo a sé ed al proprio benessere mentale e fisico.

 

 

 

 

Pubblicato in Ansia Taggato con: ,